Nobell.it – Il portale degli Animatori della Cultura e della Comunicazione

Due giorni di celebrazioni in onore di Maria del Sacro Monte di Viggiano

madonnaneraviggianoHanno avuto inizio ieri le celebrazioni in onore di Santa Maria del Sacro Monte o Madonna Nera di Viggiano, protettrice della Basilicata.

Lo svolgersi dei festeggiamenti in onore della Madonna Nera avviene di consueto in due momenti dell’anno: nella prima domenica di maggio, quando la statua della Vergine viene trasportata in spalla dalla chiesa situata in paese alla sede del Santuario in montagna, e nella prima domenica di settembre, con l’inizio della festa il primo sabato del mese caratterizzato da una processione attraverso cui la statua viene riportata dal Santo Monte al centro abitato, dove resterà fino al maggio successivo.

Per tradizione i devoti rendono omaggio alla Sacra immagine mariana conservata in paese prima di salire al monte, dove poi vegliano l’effige in preghiera suonando e cantando fino alle prime luci dell’alba, quando accompagneranno la statua dorata della Madonna fino al paese.

Secondo i più autorevoli storici lucani, il culto dell’immagine della “Madonna Nera” era già diffuso nel XVI sec.

Una leggenda narra altresì che la sacra immagine di colei che è definita “Patrona delle Genti lucane” fosse venerata sin dagli albori del Cristianesimo nell’antica città di Grumentum, distrutta in seguito dai Saraceni. Pare quindi che, per evitare che la statua fosse trafugata venne nascosta all’interno di una buca, ancora oggi visibile alle spalle dell’altare maggiore del Santuario del Sacro Monte della Madonna di Viggiano (il quale costituisce ancora oggi il più importante luogo mariano della Basilicata mèta di pellegrinaggi) e ritrovata grazie all’apparizione nel tempo di misteriosi fuochi.

Il Santuario del Sacro Monte di Viggiano venne dunque eretto proprio dove fu rinvenuta l’immagine della “Madonna Nera” nel XIV sec. e, ad occuparsene, sembra che fu anche Papa Giulio II.  Papa Leone XIII incoronò poi la Madonna del Monte di Viggiano “Patrona e Regina della Lucania”, investitura che, successivamente, venne ribadita da Papa Paolo VI nel 1965.

Riguardo i festeggiamenti in corso, il programma si presenta essere ricco di manifestazioni religiose e civili, tra cui la solenne Messa Pontificale presieduta ieri dall’Arcivescovo Metropolita Mons. Agostino Superbo e concelebrata da tutti i vescovi della Regione Ecclesiastica in Piazza Papa Giovanni XXIII a Viggiano. Le celebrazioni in onore della Madonna di Viggiano culmineranno con un grande concerto di Albano Carrisi, oggi 8 settembre 2014.

Leave A Comment

You must be logged in to post a comment.